Il braccio di acciaio armonico PDF Stampa E-mail
Tecniche di pesca - La pesca delle mormore

Vorrei ora parlarvi di un'interessante montatura che viene utilizzata per la pesca a beachledgering o anche a fondo da scogliere artificiali ed è rivolta principalmente alla cattura di grufolatori marini e pesci piatti ma non è affatto disdegnata dalle spigole e le ombrine. Trattasi di un calamento altamente catturante anche sui nostri fondali e dico anche poiché naturalmente lo hanno inventato quei geniacci dei giapponesi: loro lo chiamano “coda di drago”  e lo utilizzano prevalentemente dalla barca come ci mostra il filmato mostrato qui sotto. In realtà quella che vi propongo ne è un'interessante variante.

 

In realtà si può adattare benissimo il concetto anche ad una pesca di distanza dalla riva, a patto che il mare risulti calmo. Ripeto, ciò che sto per mostrarvi è una vera e propria chicca che se il pesce è presente, consente di effettuare catture multiple dato che si tratta di un finale a tre ami. Alla base di tutto c'è un braccio in acciaio armonico che dovremo costruire con esattamente le misure che ho riportato in figura. Per procurarsi l'acciaio armonico basta recarsi da un negoziante di pesca che tratta i finali destinati alla pesca di tonni o squali. Il mio negoziante aveva un finale di tale tipo rimastogli da tanto tempo e me lo ha dato gratis.....Il libbraggio non ve lo saprei dire, comunque deve avere il diametro di un fil di ferro. non si fa altro che piegare il filo di acciaio con un paio di pinze, in modo da realizzare le misure mostrate in figura,dopodichè si avrà premura di realizzare anche occhielli ripiegando su se stesso il filo di acciaio, i quali sono fondamentali perchè serviranno per collegare la girella alla fine dello shock leader, il gancio di collegamento al piombo, ed infine il moschettone che collega il finale a tre ami.

 

popolodelmare-braccio armonico.jpg - 135.35 Kb

 

popolodelmare-particolare del braccio armonico in disegno.jpg - 99.85 Kb

popolodelmare-finale a tre ami.jpg - 118.09 Kb

popolodelmare-tabella lunghezze tratti braccio armonico.jpg - 12.48 Kb

 

L'acciaio armonico al contrario del ferro ha la proprietà di essere elastico. Con tale acciaio fabbrichiamo una L rinforzando il punto di curvatura tra la verticale e l'orizzontale sempre con dell'acciaio armonico, mediante un tratto più o meno a 45° e legandolo al precedente con del filo di rame e della colla. Sotto il braccio andrà collegato un gancetto al quale collegheremo un piombo dotato di girella rotante ( questo particolare è assolutamente importante, ed è meglio se il piombo sia rivestito con del materiale fluorescente di modo che con la pila lo possiamo caricare prima del lancio). Lo schock leader terminerà con una girella moschettone alla quale collegheremo la parte superiore del braccio armonico. il complesso così allestito presenta una mobilità alle rotazioni totale, fatto indispensabile per non creare grovigli in fase di lancio del complesso pescante. Di solito io uso tale montatura dalle scogliere artificiali con un piombo da 50 a 70 gr.

 popolodelmare-il braccio armonico.jpg - 317.38 Kb  popolodelmare-particolare braccio armonico piombo.jpg - 358.48 Kb 

popolodelmare- aggancio braccio armonico piombo.jpg - 285.95 Kb                 popolodelmare-aggancio braccio armonico finale.jpg - 300.12 Kb

Vale spendere due parole anche sul finale che vi andremo ad attaccare: innanzitutto anche qui, la parte che andremo ad agganciare al braccio armonico è dotata di girella e moschettone, di modo che il moschettone risulti facilmente agganciabile all'occhiello del braccio armonico. Il finale presenta dei nodi che in realtà non sono veri e propri nodi e se guardate la loro realizzazione come da disegno e provate a realizzarli, vedrete che capirete di ciò che stò parlando. I braccioli da collegare alla lenza madre sono corti e dotati di perline attiranti fluorescenti: capite perchè questo finale è micidiale?

 

popolodelmare-particolare nodo fantasma.jpg - 170.34 Kb

Una volta in acqua, se effettuiamo un recupero come solitamente si fa quando si pescano i grufolatori ricercandoli sul fondale, il braccio armonico trasmette un'oscillazione al lungo finale che ondeggia sul fondo assieme ai suoi pallini fluorescenti e al verme marino che ci avremo innescato: di solito con questo finale utilizzo nell'amo in fondo un innesco combinato di muriddu e una punta di arenicola o coreano di generose proporzioni e punta di arenicola, mantre sugli altri due ami innesco un bel coreano intero.

Se pescate in tal modo e avvertite la presenza del pesce potete pescare tranquillamente con una sola canna in mano. Comunque il sistema funziona anche se il complesso pescante non è recuperato, poichè sarà la corrente o il leggero moto della massa d'acqua marina a fare ondeggiare il lungo fianle a tre ami.

        popolodelmare-particolare snodo.jpg - 304.68 Kb     

   pict1696.jpg - 1.19 Mb

Una interessante variante al tema potrebbe essere quella di sostituire il piombo con un pasturatore riempito di bigattini,  innescando della ottima arenicola sui tre ami. In tal caso opterei per un finale lungo 200 cm come indicato nella tabella sopra esposta. Ancora questa variante non l'ho provata in pesca ma è un po di tempo che sto pensando a come ottimizzare la calatura al meglio per poter pescare a ledgering da riva o da scogliera. Potrebbe essere una buona idea poichè ho visto che anche non recuperando il finale il complesso pescante risulta molto catturante. Naturalmente i diametri dei fili utilizzati per costruire i terminali andrebbero adeguati a quei pesci che risultano più sensibili alla pasturazione quali muggini, occhiate, orate,ecc. Chi è appassionato di tale tecnica può provare questa interessante variante, di cui qui sotto si riporta l'immagine che spiega come allestire il complesso pescante.

popolodelmare-braccio armonico modificato.jpg - 142.59 Kb

Se volete catturare più degli altri vostri amici seguite le modalità costruttive che vi ho mostrato e se qualcosa non vi è chiara contattatemi via e-mail: cercherò di sciogliervi i dubbi. In caso di uso del braccio armonico, cercate di tenere bene gli occhi sui vostri cimini e .......in culo alla balena....