Iscriviti alla newsletter
Rimani costantemente a contatto con popolodelmare il portale della pesca in mare e del mondo marino
Previsioni meteo Italia
Click per aprire http://www.ilmeteo.it

Copyright - www.passioneducati.com
Moon Phase
Meteo
Home La pesca in mare con il bigattino L'etica del pescatore sportivo

L'etica del pescatore sportivo

Tecniche di pesca - La pesca in mare con il bigattino

Con queste righe vorrei parlarvi di un argomento che mi sta molto a cuore.

Sia ben chiaro, la mia non vuol essere una paternale ma una personale opinione scritta su di un piccolo spazio che mi sono creato all'interno del mondo di internet.

Sono felice se le indicazioni che vi ho dato fino ad ora vi siano servite, magari semplicemente hanno stimolato il vostro senso critico, del resto quando ci si rivolge a tante persone non tutti possono concordare in quello che ho scritto.

Devo aggiungere che non sono certo un professionista, ma un ragazzo normalissimo che durante il giorno lavora come un matto, e la sera, quando condizioni meteomarine, moglie e figlia lo permettono, si diverte ad andare a pesca.

Il sito mi serve in prima persona perchè ci ho inserito tutte le montature che uso effettivamente, e che in questi anni mi hanno dato parecchie soddisfazioni. Ho per cui deciso di redigere, per alcuni punti in maniera molto ironica, un vademecum del pescatore di spigole che vi può essere utile:

pesci di taglia popolodelmare.jpg - 509.57 Kb

1) Capitolo TAGLIA MINIMA

Ci sono serate che, con le montature indicate, soprattutto quelle della pesca con il bigattino in mare o alla spigola, si riescono a fare anche 60 pesci nell'arco di due ore. Di questi 60 pesci però non tutti saranno di taglia accettabile.

La taglia minima della Spigola per legge è di 25 cm. Una spigola di 25 cm di solito è sui 300 gr ,a mio giudizio troppo poco per un pesce che riesce a raggiungere anche 12 kg di peso. Io mi regolo così. Ho segnato con del nastro adesivo da elettricista la parte del guadino in modo da avere almeno 33/35 cm di lunghezza dalla bocca del guadino in su. Una spigola di questa lunghezza è sui 500 gr. Quando ne ho prese 4 o massimo 5 di questa taglia, le altre le slamo e rilascio, anche se sono di questa lunghezza. Questo è un atteggiamento molto importante da tenere. Se amate la Regina e volete prendere il pesce dei vostri sogni dovete essere altrettanto consci che le taglie piccole vanno rilasciate. In 6 mesi diventeranno pesci da 7/8 etti e in un anno avremo belle spigole da 1,00 kg a 1,50 kg.

Oltretutto culinariamente parlando un pesce da chilo è molto più pregiato e buono di uno da 300 gr. Voi preferite prendere 10 spigole da tre etti o 10 spigole da 7/8 etti? Questo è l'unico modo per preservare il nostro bellissimo hobby. In sostanza vi chiedo di diventare i difensori del mare e dei nostri pesci.

Guardate a come stanno trattando il mare, tutti, nessuno escluso. Dalle autorità, ai pescatori professionisti......Se amate veramente la pesca sportiva contribuite coscienziosamente a salvaguardare i nostri stock ittici. Uniti possiamo fare tantissimo.

 

 

2) Capitolo RILASCIO PESCI

Di solito le spigoline le guadino anche se sono di un etto, per non creare loro traumatismi.

Se l'amo e appuntato in superficie non le tocco neanche e con la punta dello slamatore: le slamo lasciandole dentro la bocca del guadino, poi le reimmetto in acqua con delicatezza. Se la spigolina da 300/400 gr mi ha ingoiato, allora non perdo neanche tempo con lo slamatore: taglio il finale vicino alla bocca e la reimmetto in acqua delicatamente con il guadino.

L'acqua salata assieme ai succhi gastrici del pesce scioglieranno il filo e l'amo. Se non riuscite a slamare senza toccare il pesce, utilizzate uno straccio bagnato con acqua di mare per prenderlo in mano. Il corpo umano infatti ha una temperatura che potrebbe causare problemi alla sensibile linea laterale della Regina.

Il fatto di tagliare il filo all'altezza della bocca una volta che ci si rende conto che la spigola ha ingoiato, risiede nel fatto che se con lo slamatore creiamo delle perdite di sangue nelle branchie del pesciolino e lo liberiamo, questo si riunirà al branco una volta riacquistata la libertà, e a causa dell'insorgere di infezioni potrebbe contagiare il branco creando un vero e proprio disastro. E' assolutamente importante per cui non rilasciare i pesci che hanno ingoiato l'esca e che al momento della guadinatura già presentano una fuoriuscita di sangue, indipendentemente dalla taglia. Mi sento in obbligo di scrivere queste righe poiché troppo spesso ho visto scene raccapriccianti almeno dal mio punto di vista: gente che porta a casa spigoline da 2 etti, saraghi grossi come metà palmo e il giorno dopo pure si compiace con il negoziante di pesca di turno per le catture realizzate.....

Altra cosa riguarda il posto di pesca: anche qui mi è successo più volte di dover constatare quanti imbecilli ci sono in giro. Amo l'ambiente e in particolare i luoghi dove ci è consentito pescare. A volte però trovo spazzatura ovunque soprattutto sulla scogliera, in particolar modo le scatole di coreano(fondo di plastica) e quelle di arenicola (polistirolo). Tenete a mente che se lo si fa sulle banchine portuali a volte la Capitaneria le interdice alla pesca.

Ne va da se che è nostro interesse tenere pulito il luogo di pesca e l'ambiente. Pubblico qui un'immagine che ho trovato da internet e che non appartiene al mio sito. La metto perchè la reputo estremamente giusta. E' un gesto dovuto in onore alle nostre bellissime coste italiane troppe volte lasciate all'incuria.

tenere pulito popolodelmare.jpg - 43.15 Kb

 

3) Capitolo AVVOLTOI

Quando si vede un pescatore fare una bella pescata in un posto di solito gli “avvoltoi” (quelle figure tristi che, avendo molto tempo libero a disposizione, sono 24 ore sulla scogliera con canna in mano, ma prendono poco o nulla) si fanno sotto.

Mi è successo diverse volte. Pasturando per diversi mesi, cominciavo a prendere facendo 5/6 pescate buone, poi il posto diventava off-limits.

Gli avvoltoi di solito sono bravissimi con le tre etti ma non tirano fuori una Regina degna di questo nome. E' questo il mio più grosso dispiacere. Lascerei volentieri il mio posto a dei pescatori coscienziosi, ma agli avvoltoi..... Di solito quando è così mi sposto, prendo lo stesso nel luogo nuovo dopo 4 o 5 pescate, dopodichè li trovo a occupare il nuovo mio posto......una persecuzione? Non comportarsi mai come gli avvoltoi è cosa buona e giusta, oltretutto porta grande fortuna e benevolenza sul luogo di pesca.

4) Capitolo SPIGOLARI STORICI

Una cosa che non è assolutamente da fare di fronte allo spigolaro storico, ovvero al pescatore di spigole che frequenta da decenni i posti di pesca che frequentiamo anche noi, è occupare il suo posto preferito. Questa è una questione di rispetto, verso in primis a delle persone che rispetto ad esempio a me sono più anziane, e che hanno anche tanta esperienza in più di me. Ricordate che questo gioca a vostro favore poiché se cominciano a vedervi assiduamente sulle scogliere e si rendono conto che siete “a modo” saranno loro ad aprirsi e a dare preziosi suggerimenti di pesca.

 

5) Capitolo RAPPORTI TRA I VARI SPIGOLARI

Che non vi venisse in mente di mettervi in competizione con altri spigolari....voi dovete camminare per la vostra strada senza guardare troppo a quello che prendono gli altri. La pesca deve essere puro divertimento!!

Ricordate soprattutto che c'è sempre qualcuno che ha più tempo di voi da dedicare alla pesca: è logico che prenderà più spigole. E' pura matematica . Più ore di pesca, più pesci presi....quello che non è detto è maggior bravura nel catturarli. Ne va da se che maggior tempo dedicato alla pesca porta ad avere dell'esperienza che a volte fa la differenza.

Chi per diversi motivi non lavora e ha tutto il tempo e la calma per scegliersi i luoghi e le ore migliori della giornata per prendere le spigole non è da paragonare ad una persona che lavora tutto il giorno e che si reca a pescare qualche volta alla sera per scaricare le tensioni lavorative e di una vita frenetica. Io lo ricordo perchè non esiste porto o scogliera che non abbia la sua “figura” dedita alla pesca della spigola 24 ore su 24. Loro saranno quelli che prenderanno i pesci più grossi, ne prenderanno più di ogni altro, ecc... Non disperate comunque, la botta di culo può arrivare anche a chi con fatica la sera si riesce a ritagliare poche ore in scogliera.....diciamo che la vostra perseveranza verrà sicuramente premiata!

6) Capitolo “NON RIVELARE MAI LE PROPRIE CATTURE”

A causa della presenza dei famelici Avvoltoi è meglio non rivelare mai le proprie catture, soprattutto ai negozianti di pesca, che sono dei veri e propri megafoni umani..... Un consiglio? Prendete una bella spigola e nessuno vi vede? Inbustatela subito nella sacca portacanne e se passa qualcuno, voi non avete preso niente...il problema è quando la sacca comincia a pesare 7 o 8 chili......ahhh ahh ahhh (questo è un augurio che vi porgo).

 

Infine voglio accennarvi qualcosa sulla annosa questione della licenza di pesca sportiva in mare. Sembra che durante il 2016 uscirà un Decreto che imporrà una licenza di pesca sportiva da terra e barca in mare.

Io sarei anche contento di pagarla se i proventi fossero indirizzati ad un'opera di ripopolamento dei nostri stock ittici; invece il Governo sapete cosa pensa di fare?

Di Utilizzare i nostri soldi per sovvenzionare la pesca professionale che già prende dei sussidi da parte dello Stato, ed è responsabile dell'impoverimento di gran parte degli stock ittici della nostra penisola......questo secondo me è profondamente sbagliato.

Comunque se arriverà la licenza di pesca sportiva in mare, sarà un casino.

Personalmente dato che io pago un servizio, mi devono dare il diritto di usufruire di questo servizio ovvero di pescare ovunque, e non in un metro di banchina all'interno di un porto, in barba a tutti quei vetusti  Decreti che vietano di pescare sulle scogliere, alle foci dei fiumi, dalla spiaggia in piena stagione balneare, ecc.....

In secondo luogo mi sentirò in diritto di chiamare la Capitaneria quando i pescatori “professionisti” mi verranno a calare le reti a 10 metri dalle mie lenze. Ho pagato ed è giusto che abbia garantito il mio servizio.......se facciamo tutti così tempo un anno e garantisco che la licenza in mare la tolgono.

Questi sono miei pareri personali. Ci tenevo a comunicarveli. Potete essere d'accordo con me o no. Già il semplice fatto che ho creato in voi un assenso o dissenso è motivo di soddisfazione, poichè è solo così che si smuove la coscienza della gente. Se volete comunicarmi il vostro parere scrivetemi pure. Vedrò di pubblicare le vostre convinzioni.

Grazie a tutti.

Saluti