Iscriviti alla newsletter
Rimani costantemente a contatto con popolodelmare il portale della pesca in mare e del mondo marino
Previsioni meteo Italia
Click per aprire http://www.ilmeteo.it

Copyright - www.passioneducati.com
Moon Phase
Meteo
Home Triglia

Triglia

Triglia

Le specie ittiche marine - Triglia

I Mullidae, noti in italiano come triglie, sono una famiglia di pesci di mare appartenenti all'ordine Perciformes.

Distribuzione e habitat

La famiglia dei Mullidae comprende numerose specie di pesci di mare diffusi in tutti gli oceani nei settori caldi e temperati. Di solito le specie popolano le zone costiere e mai acque profonde. Poche specie (tra cui la triglia di fango) entrano in acque salmastre.

Descrizione

Questi pesci hanno un aspetto caratteristico ed abbastanza uniforme con corpo abbastanza allungato ed affusolato, fronte ripida, occhio grande, due pinne dorsali ben separate, pinna caudale forcuta e soprattutto due vistosi barbigli sotto il mento.
La colorazione, al contrario dell'aspetto del corpo, piuttosto uniforme, è molto variata e spesso ricca di colori vivaci come rosso vivo e giallo oro.
Le dimensioni non sono mai molto grandi.

Tassonomia

La famiglia comprende i seguenti generi e specie:

  • Genere Mulloidichthys
    • Mulloidichthys dentatus (Gill, 1862).
    • Mulloidichthys flavolineatus (Lacépède, 1801).
    • Mulloidichthys martinicus (Cuvier, 1829).
    • Mulloidichthys mimicus Randall & Guézé, 1980.
    • Mulloidichthys pfluegeri (Steindachner, 1900).
    • Mulloidichthys vanicolensis (Valenciennes, 1831).
  • Genere Mullus
    • Mullus argentinae Hubbs & Marini, 1933.
Pseudupeneus maculatus

    • Mullus auratus Jordan & Gilbert, 1882.
    • Mullus barbatus barbatus Linnaeus, 1758.
    • Mullus barbatus ponticus Essipov, 1927.
    • Mullus surmuletus Linnaeus, 1758.
  • Genere Parupeneus
    • Parupeneus barberinoides (Bleeker, 1852).
    • Parupeneus barberinus (Lacépède, 1801).
    • Parupeneus biaculeatus (Richardson, 1846).
    • Parupeneus chrysonemus (Jordan & Evermann, 1903).
    • Parupeneus chrysopleuron (Temminck & Schlegel, 1843).
Mulloidichthys martinicus

    • Parupeneus ciliatus (Lacépède, 1802).
    • Parupeneus crassilabris (Valenciennes, 1831).
    • Parupeneus cyclostomus (Lacépède, 1801).
    • Parupeneus forsskali (Fourmanoir & Guézé, 1976).
    • Parupeneus heptacanthus (Lacépède, 1802).
    • Parupeneus indicus (Shaw, 1803).
    • Parupeneus insularis Randall & Myers, 2002.
    • Parupeneus jansenii (Bleeker, 1856).
    • Parupeneus louise Randall, 2004.
Mulloidichthys flavolineatus

    • Parupeneus macronemus (Lacépède, 1801).
    • Parupeneus margaritatus Randall & Guézé, 1984.
    • Parupeneus moffitti Randall & Myers, 1993.
    • Parupeneus multifasciatus (Quoy & Gaimard, 1824).
    • Parupeneus orientalis (Fowler, 1933).
    • Parupeneus pleurostigma (Bennett, 1831).
    • Parupeneus porphyreus (Jenkins, 1903).
    • Parupeneus posteli Fourmanoir & Guézé, 1967.
    • Parupeneus procerigena Kim & Amaoka, 2001.
    • Parupeneus rubescens (Lacépède, 1801).
    • Parupeneus signatus (Günther, 1867).
    • Parupeneus spilurus (Bleeker, 1854).
    • Parupeneus trifasciatus (Lacépède, 1801).
  • Genere Pseudupeneus
Parupeneus cyclostomos

    • Pseudupeneus grandisquamis (Gill, 1863).
    • Pseudupeneus maculatus (Bloch, 1793).
    • Pseudupeneus prayensis (Cuvier, 1829).
  • Genere Upeneichthys
    • Upeneichthys lineatus (Bloch & Schneider, 1801).
    • Upeneichthys stotti Platell, Potter & Clarke, 1998.
    • Upeneichthys vlamingii (Cuvier, 1829).
  • Genere Upeneus
    • Upeneus arge Jordan & Evermann, 1903.
    • Upeneus asymmetricus Lachner, 1954.
    • Upeneus australiae Kim & Nakaya, 2002.
    • Upeneus crosnieri Fourmanoir & Guézé, 1967.
    • Upeneus davidaromi Golani, 2001.
    • Upeneus doriae (Günther, 1869).
Parupeneus barberinus

    • Upeneus filifer (Ogilby, 1910).
    • Upeneus francisi Randall & Guézé, 1992.
    • Upeneus guttatus (Day, 1868).
    • Upeneus japonicus (Houttuyn, 1782).
    • Upeneus luzonius Jordan & Seale, 1907.
    • Upeneus mascareinsis Fourmanoir & Guézé, 1967.
    • Upeneus moluccensis (Bleeker, 1855).
    • Upeneus mouthami Randall & Kulbicki, 2006.[1]
    • Upeneus parvus Poey, 1852.
    • Upeneus pori Ben-Tuvia & Golani, 1989.
    • Upeneus quadrilineatus Cheng & Wang, 1963.
Parupeneus porphyreus

    • Upeneus subvittatus (Temminck & Schlegel, 1843).
    • Upeneus sulphureus Cuvier, 1829.
    • Upeneus sundaicus (Bleeker, 1855).
    • Upeneus taeniopterus Cuvier, 1829.
    • Upeneus tragula Richardson, 1846.
    • Upeneus vittatus (Forsskål, 1775).
    • Upeneus xanthogrammus Gilbert, 1892.

Specie mediterranee [modifica]

Mullus surmuletus

Nei mari italiani sono presenti due specie di questa famiglia:

  • Triglia di scoglio (Mullus surmuletus)
  • Triglia di fango (Mullus barbatus).

Nel mar Mediterraneo sono segnalate altre tre specie, immigrate dal mar Rosso o dall'Oceano Atlantico, in seguito alla tropicalizzazione del Mediterraneo, nessuna di queste specie è ancora stata trovata in acque italiane:

  • Pseudupeneus prayensis immigrato atlantico noto solo per le coste spagnole per una singola segnalazione
  • Upeneus moluccensis immigrante lessepsiano molto comune nel mar di Levante
  • Upeneus pori con distribuzione simile a U.moluccensis.
Upeneus sulphureus

Importanza alimentare

Entrambe le specie mediterranee erano già molto note nell'antichità per la prelibatezza delle carni e sono ancora attivamente pescate soprattutto con reti da posta e reti a strascico. Anche in altre parti del mondo i Mullidae sono catturati in gran numero ed hanno notevole importanza economica.